VHF Portatile in ammollo

Categoria: Reparto Smontaggio Scritto da Dausto Cobianchi

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Cosa fare quando il VHF cade in acqua?

VHF geonav aperto    Il VHF è quanto mai uno strumento indispensabile in plancia, tuttavia è raro trovarlo sulle barche charter: al massimo, e raramente, troviamo lo speaker. É questa la ragione per la quale consiglio a tutti gli skippers di fare un investimento che si rivelerà inpagabile: acquistarsi una radio VHF portatile. Ve ne sono di tutti i prezzi, e senza andare su strumenti troppo sofisticati, entro i 150€ la disponibilità di scelta è buona.

    Il VHF portatile tuttavia diventa lo strumento più a rischio danneggiamento; qual'é l'elemento naturale, oltra alla gravità (cadute), che più teme uno strumento elettronico? Banale: umidità, pioggia, mare, in una parola ACQUA! 

    Daltronde, in una barca, l'acqua (tranne quella dolce) è l'unica cosa che non manca mai, quindi le probabilità che il vs. apparechio si bagni sono molte, ma in genere tali strumenti hanno una tenuta "garantita" entro certi limiti. Ma se si immerge completamente in acqua SALATA?

Cosa fare

    Premetto che molto dipende dalle caratteristiche di impermeabilità dichiarate dal costruttore, tuttavia un immersione in acqua di mare del VHF, perVHF salsedine su circuito tutte le garanzie che ci possano essere, guasta irrimediabilmente l'apparecchio, soprattutto se questo è acceso mentre succede. In ogni caso, bisogna tentare un rimedio per limitare al massimo il danno fino a quando sia possibile consegnarlo al centro assistenza.

    Vediamo come operare:

  1. se l'apparecchio era acceso, spegnerlo immediatamente e staccare il pacco batterie
  2. la garanzia, come è noto, in caso di danneggiamento non risponde, salvo aver accertato che le dichiarazioni di impermeabilità siano state rispettate e lo strumento si sia danneggiato, cosa assai difficile da sostenere; quindi in base al tipo di apparecchio bisogna procedere a rimuovere l'antenna e aprire il guscio del corpo rimuovendo tutte le viti
  3. se l'apparecchio è bagnato di acqua salata (altrimenti saltare al paragrafo successivo), accertato che l'interno dell'aparecchio è sufficientemente bagnato (quindi effettivamente l'acqua è penetrata nei circuiti), procedere immediatamente, prima che si asciughi, a lavarlo velocemente sotto acqua dolce, per bloccare il processo corrosivo della salsedine
  4. procedere ad una rapida e completa asciugatura di tutte le parti, possibilmente usando prima aria compressa, che in barca è difficile da avere, a meno che... non vi siano dei subaquei. Usare carta assorbente e fare in modo che tutto il grosso dell'umidità venga assciugato. lasciare il VHF smontato in un luogo asciutto e caldo, possibilmente non all'azione diretta del sole. Può essere utile un forno: scaldatelo a 25/30° e una volta spento infilatevi un piatto con i vs. circuiti (solo quelli)
  5. rimontate il vs VHF stando attenti di non dimenticare nulla.
    Generalmente il pacco batterie è quello più difficilmente recuperabile, quindi una volta fatto quanto descritto ai punti precedenti, se certi che il VHF sia completamente asciutto e avete a disposizione un pacco batterie alternativo, incrociate le dita e provate a riaccendere!
Visite: 745