Organizzare la Crociera tra Guadalupa e Antigua

Categoria: Risorse Caraibi Scritto da Dausto Cobianchi

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Informazioni utili per navigare tra Guadalupa e Antigua

    L'area caraibica delle Antille è nota ai navigatori per la presenza diffusa di reef sommersi che rendono particolarmente insidiosi gli avvicinamenti alle baie e gli approdi. Per le Antille Francesi, alle quali Guadeloupe appartiene, così come quelle inglesi per Antigua, sono disponibili cartografie ben dettagliate ed aggiornate, sia su carta che in formato elettronico. È consigliabile l'utilizzo di GPS, pur tenendo sempre in debita considerazione che questi strumenti NON GARANTISCONO un rilevamento posizione sempre sicuro e accurato (come ci è capitato di sperimentare), quindi non ci si deve mai fidare ciecamente, anzi, cercare sempre riscontri per mezzo di rilevamenti di posizione per mezzo di punti cospicui o miragli di segnalazione.

    Per l'eXperiences di navigazione alla quale fa riferimento questa sezione, la Course Map stilata prevedeva anche Barbuda, tuttavia le distanze da percorrere in relazione al tempo disponibile e ai venti, hanno impedito questa destinazione, a significare che come sempre ci si deve preparare con una verifica meticolosa degli itinerari, ma si potrà verificare la fattibilità del programma solo una volta raggiunta l'area di crociera.

Brokers

    La zona è servita da diversi charter broker, tuttavia ci sembra che Sunsail offra, a Guadalupa in particolare, una disponibilità maggiore di imbarcazioni molte delle quali di  ottima qualità. La base è a Pointe a Pitre nel marina Bas du Fort

Altri broker locali presenti sono:

Sparkilng Charter - Pointe à Pitre marina Bas Du Fort  - Tel. 05.96746639 Fax 05.96747189

Tropical Yacht Services - Pointe à Pitre porte De La Marine - Tel. 05.90908452 Fax 05.90908283

    Come sempre, soprattutto nel caso di compagnie armatrici a carattere locale, è indispensabile che il contratto contenga in modo chiaro e inequivocabile, tutte condizione pattuite con la società, onde evitare spiacevoli fraintendimenti.
 

Moneta Ufficiale

    Guadeloupe, Terre D'otre Mer, è Francia a tutti gli effetti e la moneta quindi è l'Eur. Le carte di credito sono tutte accettate anche se qualche esercente impone un importo minimo sotto il quale non accetta la carta. I bancomat del circuito Master consentono di prelevare contanti.
    Il costo della vita, per quanto riguarda le necessità di approvvigionamento di Cambusa,  non è particolarmente discostante da quello medio europeo: si trovano ovviamente tutti i prodotti francesi ad un costo quasi equivalente, salvo alcuni prodotti per i quali si consideri che è un isola ben distante dall'Europa. I ristoranti sono nella media di un buon ristorante Italiano (40/50 €), ma bisogna saper scegliere poiché il servizio e la qualità del cibo possono essere, a parità di prezzo, molto differenti da un ristorante all'altro
 
     Per Antigua, ex colonia Inglese, la moneta è il Dollaro Caraibico anche se il Dollaro Americano è ben accetto e viene scambiato a circa 2,7 EC. Anche qui le carte di credito sono tutte accettate. In quest'isola, tipicamente britannica in molti suoi aspetti, soprattutto ad English Harbour, la vita da turista è decisamente più cara, anche perché il posto propone soprattutto locali di livello e qualità alto e pochi di livello medio.
 

Carte Nautiche e GPS

    Le cartografie disponibili sono soprattutto le Admiralty di Imray - Laurie:

> A28 carta della Guadalupa scala 1:150.000 Lat 16° 10' e che contiene la tavola delle Isl Saintes e di Marie galante

> A27 carta dettaglio di Antigua scala 1:57.600 lat 17° 05'

> A3 carta generale Anguilla to Dominica scala 1:397.000 Lat 17° 00'che copre tutta l'area che va dal Nord della Dominica, Guadeloupe (escluse Desirade e la costa Est di M. Galante), Monserat, Antigua, Nevis (St. Cristopher, St. Eustatius e Saba), Barbuda, St. Barthélémy, St. Martin e Anguilla

> A26 carta dettaglio di Barbuda scala 1:44.500Lat 17° 35'

    La cartografia digitale usata è quella di Navionics (per Geonav 4 Gipsy) la 17XG Mid America and Caribe XL9 che copre ampiamente tutta l'area Caraibica con il massimo dettaglio, disponibile in formato SD e CD .
    Per Garmin la cartografia necessaria è la Blue Chart data card MUS030R Mid America, nel formato proprietario, veicolato a mezzo CD-Rom con attivazione.
    Inoltre, sul catamarano utilizzato era disponibile un GPS Navman con relativa cartografia.
 

Portolani

    I più accreditati e diffusi sono quelli di Chris Doyle , realizzati con dorso a spirale e fogli inseriti come fossero schede, e per la zona in questione, leewardquellochris doyle indispensabile è The Cruising Guide to the Leeward Islands attuale edizione 2006/2007, che copre da Anguilla a Dominica.
É tranquillamente acquistabile via Internet con un notevole risparmio; il prezzo migliore è ovviamente proposto dal sito accreditato , al quale si arriva dal sito ufficiale dello stesso autore, tuttavia sconsiglio chiunque dal tentare l'acquisto poiché i costi di spedizione per l'Europa, l'italia soprattutto, sono improponibili (da 35 a 45 US$).
    Sul sito Amazon UK il prezzo è decisamente conveniente (per il portolano in questione il prezzo è 13,53£ pari a 20€ circa, oltre a spese spedizione per circa 5€) se raffrontato con i prezzi del circuito italiano, nonché delle librerie tradizionali.
 
    L'altro portolano che è consigliabile avere a bordo è  Caribbean Marinas and Services, anche se l'dizione è un po' vecchia e gli aggiornamenti sono pochi anche sul sito ufficiale.
 
 

 Rifornimenti

Carburante

    Non c'è da segnalare nulla in merito, poiché c'è ampia disponibilità di approvvigionamento, soprattutto in Antigua, e comunque in Guadalupa. Per quanto le rotte abbiano impegnato i motori, 200 Lt complessivi di carburate, con 2 motori da 40 Hp, ci hanno consentito di effettuare tutta la crociera con un residuo di circa 40 Lt.
    Sia a Bas du Fort sia Emglish harbour ma anche a Falmouth ed in altri porti o marina, l'accessibilità è ottima per fare rifornimento in banchina. Il costo è sopra la media Europea, ma nella norma.
 

Acqua

    Vale quanto detto per il carburante, tuttavia in Antigua, a English Harbour è particolarmente cara: 800 Lt d'acqua sono costati l'equivalente di 40 USD. C'è anche ampia disponibilità di ghiaccio.
 

Approvvigionamenti

    In Guadalupa c'è ampia disponibilità di offerta, soprattutto a Pointe à Pitre, con prezzi nella media europea, con possibilità di reperire anche molti prodotti italiani. Stessa disponibilità anche alle Saintes, tuttavia il paese è piccolo e di conseguenza i market sono meno forniti. Cosa diversa è per English Harbour, dove nella zona dei Dockyards non c'è nulla, bisogna recarsi all'unico market in Falmouth. Probabilmente prendendo un taxi è possibile farsi portare presso qualche centro più rifornito.
    Il consiglio, se si parte da Guadalupa, è di fare il grosso della cambusa in Eur, in modo da approvvigionare solo il fresco. 
 

Pratiche Doganali

Guadeloupe

    Le pratiche doganali di uscita dalla Guadalupa sono molto veloci. La dogana di domenica è chiusa, tuttavia l'ufficio del marina di Bas du Fort svolge le pratiche quale "sostituto", trasmettendo in tempo reale le pratiche via fax all'ufficio doganale centrale di Pointe à Pitre. l'ideale è avere una Crew List già compilata: l'ufficio è disposto ad effettuare la fotocopia da allegare al modulo che vi farà compilare con i dati della barca, armatore, e solite informazioni. Dopo una attesa di 10 minuti viene ricevuto il fax di autorizzazione dalla Dogana.
    L'ufficio della capitaneria, servizi del marina nonché dogana, si trova esattamente di fronte alla banchina di rifornimento carburante. 
 

Antigua

    A English Harbour la musica è ben diversa, infatti ci dicono che da febbraio scorso bisogna passare attraverso 3 uffici (che fortunatamente si trovano tutti nella stessa struttura): Immigration Office, il Customer Office e l'equivalente Cassa.
    La cose più importanti da sapere sono, per il Customer Office:

- la crew list precompilata su carta normale viene accettata solo se fornita in 6 copie, complete di tutti i dati identificativi del passaporto, altrimenti il modello in 6 copie a carta chimica con i dati identificativi della barca dovrà essere compilato riportando tutta la lista passeggeri, con una notevole perdita di tempo

- viene distribuito il classico cartoncino in due parti, una la trattengono una va nel passaporto, uno per ogni passeggero o membro d'equipaggio, da compilare con TUTTI I DATI IDENTIFICATIVI, compresi indirizzi di residenza

- i passaporti vengono controllati da un addetto molto ligio, che confronta i dati con quelli trascritti, comprese date di rinnovo

- dopo la compilazione ci si deve recare allo sportello dell'Immigration Office per consegnare la Clearance (il documento rilasciato dalla nazione dalla quale si esce) e li viene verificata la nuova Clearence appena compilata dal Customer Office. La cosa positiva è che predispongono immediatamente anche l'uscita, senza costringerti a ripassare per gli uffici quando si lascia Antigua.

    Terminata la trafila, alla cassa si paga la tassa, in dollari Americani, in funzione dei giorni di permanenza, della lunghezza della barca e del numero di passeggeri (41" x 3 gg x 8 pax = 84 US$).
    La trafila è abbastanza lunga e gli uffici aprono alle 09:30 ma a quell'ora sono in molti a presentarsi; calcolate di perdere almeno 45 min di tempo.
 

Ancoraggi e Ormeggi

    I fondali, nella zona, sia Guadalupa sia Antigua, spesso non sono buoni tenitori. Anche se i fondali sono poco profondi è consigliaile dare molta catena. Il portolano da indicazioni sempre attendibili. La marea ha un'escursione limitata, tuttavia va sempre considerata per non trovarsi appoggiati su fondali fangosi dai qiuali è difficile staccarsi.
    Per quanto concerne Guadalupa, in merito agli ormeggi, va segnalato che se si vuole attraversare il canale, venendo dal Gran Cul de Sac Marin (da Nord), presso il ponte Riviere Salee sono disponibili solo 2 enormi gavitelli e sono 3 invece quelli disponibili al termine dell'attraversamento. Il ponte a Nord apre per primo, tutti i giorni tranne la domenica, alle 4:30. Il secondo apre circa 20/30 min dopo, facendo uscitre dal canale le barche a vela e lasciar transitare chi attraversa da Sud a Nord.
    Quest'ultimo ponte è abbastanza stretto, 8 Mt circa, quindi in caso di multiscafi si deve fare attenzione.
Il ponte a Nord riapre solo se vi sono transiti da Sud a Nord. 
 
Potete leggere la recensione della crociera nella sezione eXperiences alla categoria America Centrale e Caraibi oppure direttamente qui
 
Visite: 861